Tutti gli articoli di Fabio Malfatti

http://www.fabiomalfatti.it http://www.creasiena.it/gruppolavoro/fabio-malfatti https://it.linkedin.com/in/fabiomalfatti

Obiettivo minimo RAggiunto, Sito online sino a settembre 2021

Desideriamo ringraziare tutt@ per il contributo. Abbiamo raccolto
un totale di 51,53 € che ci assicura un anno di Hosting e di database MySql. Ora dobbiamo rilanciare il futuro del Forum e riattivare la rete.

Sotto il dettaglio delle donazioni che abbiamo ricevuto e delle spese.

Continua la lettura di Obiettivo minimo RAggiunto, Sito online sino a settembre 2021

URGENTE: manteniamo attivo il sito

AZIONE URGENTE entro il 18 settembre! 

Salve a tutti e tutte, 
Come avrete notato da un po’ di tempo il Forum di Siena è silente.
Il 18 Settembre scadrà l’hosting del Forum di Siena, abbiamo bisogno del vostro aiuto per mantenere il sito attivo.  Obiettivo minimo 40€

Il Centro Ricerche EtnoAntropologiche, ha supportato il Forum per molti anni ed ha cercato di traghettarlo oltre il riassetto istituzionale legato alla trasformazione delle province.  Purtroppo però le forze sono limitate e pure le risorse, per cui abbiamo dovuto progressivamente rallentare e siamo rimasti isolati dal territorio di Siena.

Dona con Paypal o con bonifico Bancario (vedi sotto)

Chi vi scrive è Fabio Malfatti, molti e molte di voi mi conoscono personalmente. Come alcuni sanno, vivo a Lucca e non è semplice riuscire a seguire le attività da questa distanza. 


Dalla fine del 2016 il CREA ha mantenuto attivo a proprie spese il sito www.forumterritoriale.siena.it e realizzato la manutenzione.

Quest’anno però, con la crisi della pandemia che tutt@ abbiamo dovuto affrontare, siamo in difficoltà anche per rinnovare il costo del server. E’ vero, mantenere un dominio è questione di pochi euro (circa 40€/anno) ma negli anni ci siamo trovati a dover mantenere molti siti dei vari progetti conclusi, e ora le risorse sono veramente limitate.

Vi chiediamo aiuto per mantenere aperto il sito e attivo il sistema di comunicazione del forum, in modo da avere il tempo di fare una transizione, recuperare la rete e trovare chi voglia proseguire con la lunga tradizione del Forum di Siena. 

  • Mantenere attivo il sito e il dominio ci costa circa 100 euro anno in totale ( 40€ per l’hosting e database e 2/3 ore di lavoro annuo per aggiornare i software di WordPress, dei plugin, controllare la posta e pulire lo spam ecc). 
  • In questo momentl’obiettivo minimo è coprire i costi del server ed evitare di disattivare il sito e perdere il dominio forumterritoriale.siena.it , quindi raccogliere un minimo 40 €, per poi decidere insieme cosa fare. Abbiamo solo 7 giorni|   il CREA si impegna gratuitamente a fare la manutenzione del sito tenere pulito dallo spam) 

Se la raccolta fondi supererà la cifra necessaria per mantenere attivo il sito, avvieremo con voi una riflessione su come utilizzare questi fondi per assicurare un futuro al sistema di comunicazione del Forum di Siena e supportare il forum stesso. 

Ad esempio 

  • rinnovare il dominio per più anni
  • riattivare la newsletter mensile
  • Pubblicare sul sito le attività degli aderenti, 
  • Riattivare la rete e proporre nuove modalità di lavoro assieme. 
  • … 

Come Donare

Sarà possibile  donare con paypal cliccando qui  e con bonifico Bancario. 

Bonifico sul conto corrente Monte dei Paschi di Siena, filiale di Monteroni
intestato a CREA Centro Ricerche EtnoAntropologiche
IBAN:  IT04R0103071890000000769411     Causale : donazione per Sito Forum Siena (per cortesia inviate la distinta via  mail)                                                                                                    
Le donazioni sono raccolte da  Centro Ricerche EtnoAntropologiche  che si impegna a rendicontare in dettaglio sul sito del Forum tutti i fondi ricevuti, con data, iniziali del donante ( o nome completo se richiesto) e poi rendicontare le spese effettuate. 
Info e dettagli su http://www.forumterritoriale.siena.it/manteniamo-attivo-il-sito/

Per informazioni e comunicazioni potete scrivere a info@forumterritoriale.siena.it

Grazie a tutti e tutte, 

Fabio Malfatti
Presidente Centro Ricerche EtnoAntropologiche

Bando dedicato alle associazioni di Migranti: entro 30 luglio

Il risultato concreto dei percorsi di dialogo, incontro e formazione realizzati a cavallo tra il 2016 e 2017. Un bando dedicato alle associazioni di migranti, con una disponibilità complessiva di 80.000 euro.

Scadenza invio 30 luglio 2017 

risultati selezione 10 settembre 2017 

Requisito: avere come capofila una associazione di migranti.

Continua la lettura di Bando dedicato alle associazioni di Migranti: entro 30 luglio

Misurazione benessere locale e Agenda dello sviluppo sostenibile

nell’ambito del Festival dello Sviluppo Sostenibile 2017 promosso da
ASVIS Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile vi segnaliamo
un evento per

Martedì 23 Maggio   (aula D15/005 h15-18) Università di Firenze ( Novoli).

“L’Agenda di Sviluppo Sostenibile e la misurazione del benessere a
livello locale”

Il seminario è rivolto a esperti, ricercatori, studenti e decisori
pubblici per stimolare una riflessione sull’implementazione dell’Agenda e la misurazione del benessere a livello locale. Il dibattito si focalizzerà sia sui modelli di governance inclusiva e partecipativa a tutti i livelli che su nuovi metodi per misurare il cambiamento nelle società in termini di benessere e qualità della vita.

Referente dell’iniziativa il Prof. Mario Biggeri.

Seguirà il programma dettagliato dell’iniziativa

Alfiero Ciampolini

Save the Date_23 Maggio Festival Sviluppo Sostenibile  PDF 1MB
 

Corsi di formazione per i Forum Territoriali e per Associazioni del FAIT

La cooperazione internazionale come vettore della coesione sociale transnazionalismo e comunicazione per una cultura della pace

Scarica volantino: 2017_Formazione-FAIT-SIENA_cooperazione-comunicazion.pdf   (227Kb)

3 Febbraio – ore 14:00
Sala del Consiglio Comunale Monteroni d’Arbia

Necessaria Iscrizione entro 28/01/2017

Obiettivi: Promuovere pace e valori della coesione sociale con riferimento al ruolo del cosviluppo come motore di benessere sociale e riduzione dei conflitti nel nord e nel sud del mondo.

La presente proposta formativa nasce dalla volontà di fornire strumenti pratici e di lavoro agli operatori della cooperazione internazionale, dell’immigrazione e del terzo settore attivi nei Forum territoriali e nel FAIT (Forum Toscano attività internazionale) per promuovere l’attuazione a livello locale dell’Agenda 2030 e della riforma della cooperazione italiana (125/2014), e in particolare gli obiettivi relativi al tema della migrazione e dello sviluppo come vettore di pace e coesione sociale.

Nel lungo percorso di attività internazionali la Toscana ha sostenuto gli obiettivi del millennio come valori imprescindibili alle attività di cooperazione e oggi grazie ai passi avanti e ai nuovi indirizzi dell’Agenda nella promozione della pace e della stabilità sociale, è possibile lavorare più a fondo ed in modo più integrato.

Il criterio di universalità fortemente collegato agli obiettivi di sviluppo sostenibili prevede, infatti, di considerare gli obiettivi dell’Agenda come obiettivi prioritari anche sui nostri territori e non solo limitati ai Paesi destinatari degli aiuti.

Il valore aggiunto che il livello locale può fornire in questo senso è anche di verificare quali leve possano essere utilizzate per l’implementazione degli obiettivi di sviluppo, validare e misurare l’impatto reale generato dagli interventi di cooperazione e co-sviluppo.

Corsi di formazione per i Forum Territoriali e per Associazioni del FAIT

Date

( i corsi s tutti identici della durata di mezza giornata) verranno realizzati in varie città, il primo: 

3 Febbraio Siena – ore 14:00
Luogo  Sala del Consiglio Comunale Monteroni d’Arbia

Nel quadro di questa formazione saranno quindi presentate le novità della nuova legge 125/2014 e geli obiettivi di sviluppo, affrontando in particolare le tematiche della migrazione e della comunicazione per promuovere la coesione sociale.

Favorendo la diffusione di questi concetti che possono concorrere ad attuare le trasformazioni auspicate, saranno quindi approfonditi

  1. La tematica del migrante come soggetto emergente e importante nella cooperazione decentrata esplicitando l’impatto di tale coinvolgimento sui territori di residenza e di destino in termini di coesione sociale e di integrazione;
  2. l’approfondimento delle strategie di comunicazione attorno alle attività di cooperazione al fine di promuovere un approccio inclusivo delle diversità e farsi portavoce, sui vecchi e nuovi media, di una cultura della solidarietà e della convivenza pacifica.

Introduzione

Cooperazione territoriale e Legge 125/2014 – la nuova visione
Alice Concari

Migranti attori della cooperazione: il paradigma della doppia integrazione
A cura di Afef Hagi – Pontes ricerche e interventi (Psicologa e pedagogista, esperta di studi transnazionali)

Obiettivi: introdurre il nuovo paradigma della transnazionalità e le sue implicazioni sulle pratiche dei migranti e sul loro percorso di inclusione nella società di accoglienza ; offrire una panoramica dei vari ambiti in questione (politico, economico e sociale) e collocare il campo della cooperazione in questo scenario; condividere dati recenti e strategie di implementazione di progetti di co-sviluppo con un’ottica di coesione sociale; presentare un caso studio e un’esercitazione.

Un ponte di parole: costruire relazioni di scambio grazie alla comunicazione e ai nuovi mezzi (dai social network alla tv)
A cura di Isabella Mancini Pontes ricerche e interventi (giornalista, esperta di comunicazione nel terzo settore)

Obiettivi: condividere un’analisi sull’importanza e sul ruolo della comunicazione nell’ambito della cooperazione internazionale; offrire una prima analisi sui principali mezzi di comunicazione e sul loro utilizzo; offrire delle metodologie di comunicazione utili per raggiungere target specifici anche nell’ambito del fundraising e dell’accountability; analizzare elementi e modalità di costruzione di una campagna di sensibilizzazione; presentare buone pratiche e casi studio.

Scarica volantino: 2017_Formazione-FAIT-cooperazione-comunicazion.pdf   (227Kb)

Iscrizioni:

Per Iscriversi inviare nome organizzazione, nome partecipante / partecipanti, riferimento telefonico e indirizzi mail.

info e iscrizioni:
Giuseppe Gori Savellini   tel. 339 3900640
cooperazione@comune.monteronidarbia.si.it

cooperazione@ancitoscana.it

Incontro di approfondimento con UNISI-CARES

Il Forum Territoriale per la Cooperazione Internazionale di Siena in collaborazione con Università degli Studi di Siena organizza:

Martedi 10 gennaio 2017 ore 15

Accoglienza migranti: servizi e supporto alle organizzazioni 

Presentazione “Gruppo di consulenza per l’accoglienza dei richiedenti asilo ed espatriati” dell’Università di Siena. (UNISI-CARES)
a cura del Prof. Armando Cutolo e Fabio Mugnaini

Presso il Complesso Universitario San Niccolò Università di degli Studi di Siena,  Ore 15, aula 20 piano zero.

programma :

Continua la lettura di Incontro di approfondimento con UNISI-CARES

Convegno Nazionale: Migranti e territori fra accoglienza, cooperazione internazionale e sviluppo

MPersone in movimento: Migranti e territori fra accoglienza, cooperazione internazionale e sviluppoConvegno Nazionale

Lucca, sabato 26 novembre  

dalle ore 10 alle ore 13,30

presso la Cappella Guinigi c/o Complesso conventuale di San Francesco
ed è aperto a tutta la cittadinanza.

Scarica programma pdf persone-in-movimento-lucca-26-novembre

La cooperazione internazionale allo sviluppo può offrire importanti contributi al dibattito e al governo del fenomeno della mobilita umana. Aiuta ad individuare le cause profonde della migrazione e la emergere potenzialità di sviluppo ed occupazione nei contesti di origine, richiama al rispetto dei diritti fondamentali delle persone e dei popoli in movimento, favorisce la comprensione delle potenzialità che possono derivare dalla presenza dei migranti nei nostri territori. Le migrazioni e la cooperazione internazionale hanno Continua la lettura di Convegno Nazionale: Migranti e territori fra accoglienza, cooperazione internazionale e sviluppo

Piove sul Bagnato: a rischio l’aumento dei fondi per la cooperazione

Foto dall’articolo originale su www.info-cooperazione.it

(estratto dall’articolo originale di www.info-cooperazione.it  “Aumento dei fondi per la cooperazione a rischio. Duro attacco del VM Giro ai burocrati del MAECI” )

Di nuovo a rischio l’aumento dei fondi per la cooperazione. Nonostante da tutte le parti si levino voci a sostegno delle iniziative di cooperazione come elemento vitale per l’attenuazione dei conflitti e modo di mantenere la pace in molte aree, ol tanto promesso aumento dei fondi per la cooperazione è a rischio.

La posizione di Mario Giro, viceministro per la Cooperazione è Continua la lettura di Piove sul Bagnato: a rischio l’aumento dei fondi per la cooperazione

Un piccolo successo: quando l’unione fa la forza

Siena Logo_forum_territoriale_CooperazioneDonazione di prodotti da Cromology spa

Donazione di prodotti Durante la scorsa riunione era emerso il problema in un progetto di integrazione dei richiedenti asilo dell’Associazione Auser Siena. In pratica avendo quasi esaurito i fondi non avrebbero più potuto acquistare vernici per la manutenzione degli arredi urbani, e il lavoro dei volontari si sarebbe interrotto.

il Centro Ricerche EtnoAntropologiche, a nome del Forum Territoriale per la Cooperazione Internazionale di Siena, ha contattato la Cromology Spa.

Abbiamo incontrato nel dott. Galardini, Responsabile Formazione, una grande sensibilità verso le problematiche sociali, ed ottenuto la donazione di una serie di prodotti necessari per la manutenzione degli arredi urbani (parte in legno e struttura in metallo) oggetto del progetto. Continua la lettura di Un piccolo successo: quando l’unione fa la forza

Iniziative di Solidarietà: Progetto di aiuto ai Rifugiati nel Kurdistan Iracheno

iniziative_sol_01 Aiuti ai  perseguitati da Isis rifugiati nel Kurdistan Iracheno

Nella Regione Autonoma del Kurdistan Iracheno, situata nel NordIniziative_solidarieta-02 Iraq con popolazione residente di circa quattro milioni di abitanti,  si stima che dal giugno 2014 ad oggi si siano rifugiati circa due milioni di profughi in fuga dalle persecuzioni di Isis dalle altre aree dell’Iraq – in particolare dai territori di Mosul e Kirkuk e dal Kurdistan siriano e turco (rifugiati da Kobane). La maggior parte dei profughi è di religione Yezida o cristiana, perseguitata duramente dai miliziani dell’ isis. Le donne ed i bambini Continua la lettura di Iniziative di Solidarietà: Progetto di aiuto ai Rifugiati nel Kurdistan Iracheno