Quando il problema sono le competenze e non (solo) i soldi

Medici Senza Frontiere: Risposta all’Ebola lenta e frammentaria: si rischia il doppio fallimento

Children stand outside a Médecins sans Frontières Ebola centre in Macenta, Guinea, a country ‘long overlooked by international efforts’. Photograph: Patrick Fort/AFP/Getty Images

Nota: La versione Inglese dell’articolo (World’s Ebola response slow, patchy and inadequate, Médecins sans Frontières says) è più dettagliata e include documenti.

L’articolo di MSF (Medici Senza Frontiere) mette in evidenza un elemento importantissimo, che attualmente sta diventando il punto critico in molti settori: la mancanza di competenze.

Invito a leggere questo articolo con una doppia chiave interpretativa: come un grido di allarme su una emergenza che in Africa e nel mondo può portare gravi conseguenze, e come una problematica strutturale della cooperazione, ma non solo, che in ambiti di ‘non emergenza’ passa inosservata.

 In questi ultimi tempi trovo sempre più spesso segnalazioni dirette o indirette di problematiche legate alla mancanza di dialogo tra esperti e di accesso competenze. Attenzione però, le competenze esistono e sono disponibili, ma spesso le reti (o mancanza di reti) in cui sono inserite le organizzazioni non riescono a rispondere in tempi utili alla richiesta e quindi si finisce per fare con ‘quello che c’è a disposizione’, con le conoscenze che si hanno e facendo quello che si può. Insomma ci si arrangia.

Arrangiarsi va benissimo, e chi ha operato in cooperazione sa quante volte attraverso le tecnologie appropriate, si siano risolti problemi in modo semplice, economico e sostenibile. Ma è appunto il termine ‘appropriato’ che è centrale. L’intervento che stiamo pensando è appropriato? Può essere ottimizzato o migliorato?  Spesso penso alla frase: “se l’unico attrezzo che hai è il martello, finirai per vedere tutti i problemi come se fossero chiodi.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.